L’anno degli eroi

dav

Ringraziamenti

Un romanzo come questo ha molti debiti di riconoscenza che, potrei dire, si perdono nella notte dei tempi, perché la sua creazione non nasce esclusivamente dalla mia esperienza personale, ma attinge a teorie filosofiche e psicologiche, alle quali hanno contribuito moltissimi personaggi di indiscusso ingegno. Pur non volendo far torto a nessuno, citerò le persone a me più vicine in termini di affinità di pensiero.

Un sentito ringraziamento va agli antichi filosofi greci per aver introdotto il termine di archetipo, riferendosi ai principi universali preesistenti alla realtà fenomenica. E tra questi una menzione speciale va a Platone per aver formulato la dottrina delle idee, anche se credo che meriti di essere ringraziato anche per altri motivi.

Venendo a tempi a noi più vicini, ringrazio Carl Gustav Jung, il cui lavoro mi ha ispirato costantemente, e che mi ha fornito il trampolino di lancio per poter vedere all’opera gli otto protagonisti di questa storia nel loro personale viaggio dell’eroe.

Jung suggerì che i racconti mitici dei viaggi iniziatici, come l’Odissea, l’Eneide o Ercole, si potessero intendere come espressioni simboliche di un processo di trasformazione psichica che tutti noi siamo invitati a compiere durante la nostra vita, e chiamò questa evoluzione processo di individuazione o viaggio dell’eroe.

Questo viaggio è una chiamata ai Misteri dello Spirito, verso la scoperta di un mondo che esiste al di là delle apparenze e delle convenzioni sociali, un viaggio che, passando per la costruzione di una maschera sociale e per la creazione e l’integrazione delle parti in ombra della nostra psiche, giunge all’identificazione del vero Io spirituale. Un viaggio che è unico per ciascun individuo, ma che si articola su una trama archetipica comune.

Naturalmente, ringrazio anche James Hillman, allievo di Jung, per aver portato a un’ulteriore evoluzione la teoria degli archetipi, e Carol Pearson per averla attualizzata. E non dimentico tutti gli studiosi, più o meno noti, che hanno seguito tali orme. Grazie a chi ha semplicemente posato una piastrella, come a chi ha eseguito i calcoli strutturali per i pilastri portanti. La cattedrale non è ancora finita, ma già splende a sufficienza per destare ammirazione.

E ora veniamo alla seconda parte dei riconoscimenti, quella più strettamente attinente alla realizzazione pratica di questa storia.

Per cominciare, mi concedo di esprimere un ringraziamento occulto a chi non sa di aver partecipato, ma che, con la sua sola presenza, è stato fonte di ispirazione. Non sapere non significa non esistere!

E poi…

Grazie a Patrizia Mucciolo, la quale non manca di confrontarsi su temi che si rivelano spesso tangenti al tema di questo libro, e che ha saputo aiutarmi nella difficile operazione di spogliarlo del superfluo.

Grazie a Tamara Colombo per la lettura attenta e per le impressioni che mi ha comunicato, perché sono servite a modificare alcuni particolari del romanzo e a scegliere la copertina.

Grazie a Maria Fazio, che ha accettato di inserire tra i numerosi impegni anche la lettura in anteprima del romanzo, regalandomi utili consigli, nonché numerosi suggerimenti per la veste grafica del libro.

Grazie a Sara Stefanini per avermi fornito un prezioso confronto.

Infine, e non per stabilire una graduatoria, ringrazio mia moglie, Samantha Fumagalli, che nonostante scriva meglio di me, mi ha istigato senza posa alla stesura dell’Anno degli eroi e mi ha aiutato nel lavoro di revisione.

Non c’è luce senza ombre

Non c’è luce senza ombre e non c’è pienezza psichica senza imperfezioni.

“Non c’è luce senza ombre e non c’è pienezza psichica senza imperfezioni. La vita richiede per la sua realizzazione non la perfezione, ma la pienezza. Senza l’imperfezione non c’è né progresso né crescita.”
Carl Gustav Jung

L’anno degli eroi
di Flavio Gandini

Disponibile in cartceo e in ebook su tutti gli store online e ordinabile in libreria con il codice ISBN 9788831645614.

Acquista su Amazon:

L’ANNO DEGLI EROI  libro

L’ANNO DEGLI EROI ebook

Integrare l’assurdo

La nostra missione in questa vita è integrare l’assurdo.
Il bambino innocente che è in noi, deve imparare a vedere l’imperfezione della realtà e di se stesso e ciò nonostante continuare a mantenere viva la fiducia, la speranza e la purezza.

Il libro L’ANNO DEGLI EROI di Flavio Gandini è disponibile in cartceo e in ebook su tutti gli store online e ordinabile in libreria con il codice ISBN 9788831645614.

Acquista su Amazon:

L’ANNO DEGLI EROI  libro

L’ANNO DEGLI EROI ebook

Storie di mistero e magia…

A Halloween regalati una storia thriller, ricca di mistero e magia!
Un romanzo che non è solo un thriller, ma anche una storia ricca di amicizia, amore e magia e che invita a riflettere sul senso della vita e della morte e sulle occasioni sprecate… Leggi tutto “Storie di mistero e magia…”

L’anno degli eroi

L’eroe accende torce fiammeggianti nelle oscure strade del mondo, perché gli uomini possano vedere. Ed è proprio quello che fanno i protagonisti di questo romanzo, anche se a loro insaputa.
Sei ex compagni di scuola vengono convocati, insieme a una misteriosa figura che rimane nell’ombra, da uno stimato psichiatra per compiere un’impresa epica quanto ambigua, perché sotto la facciata di una rapina si cela un segreto destinato a cambiare per sempre le loro vite.
E forse anche quella dell’intrepido lettore. Leggi tutto “L’anno degli eroi”

Tra fantasia e realtà

Confesso, nella folle stesura di un nuovo romanzo, ho dato vita a otto personaggi di cui non riesco più a liberarmi. Me li trovo accanto mentre cammino lungo il fiume, quando cucino e a volte anche al lavoro… Non so dire se sono diventati compagni di vita o presenze ingombranti, ma propendo per la prima, data la simpatia che ho per loro.

Fatto sta, che ho deciso di presentarli al mondo.

Eccoli: Leggi tutto “Tra fantasia e realtà”

Se risolvo questo problema, starò bene per sempre?

«Se adesso risolvo questo problema, poi starò bene e sarò felice per sempre?»
Siamo onesti, no.
È inutile illudersi che imparata una lezione non ne dovremo apprendere altre, che sanato un rapporto tutti gli altri saranno idilliaci, che curato un raffreddore non avremo mai più un malanno.
Il benessere è frutto di equilibrio, ma l’equilibrio non va inteso come staticità. Nell’universo, tutto è in continuo movimento. La natura è movimento, con il susseguirsi delle stagioni, l’alternarsi del caldo e del freddo, del sole e della pioggia, del giorno e della notte. La vita è movimento e, come tale, non è immutabile. Ciò che è in movimento è soggetto a cicli e alternanze e a un continuo divenire, che gli uomini chiamano nascita e morte. Noi non facciamo eccezione e ce lo ricordano le migliaia di cellule che quotidianamente nascono e muoiono nel nostro corpo.
Nel continuo divenire che è la vita, come si può pensare di raggiungere una condizione immutabile di benessere e di risolvere una volta per tutte i nostri problemi?
Quello che possiamo fare realisticamente è assecondare il cambiamento, mutare noi con il variare delle circostanze, imparare, crescere, evolvere, ristabilire l’equilibrio quando viene alterato, recuperare l’armonia quando viene turbata.

In una frase:
PRATICARE L’ARTE DELL’EQUILIBRIO DINAMICO.

In questo la Dermoriflessologia fornisce strumenti eccezionali per aiutarci a bilanciare emozioni e sentimenti. Senza dimenticare che, così come esiste una corrispondenza complementare tra due sentimenti, esiste una corrispondenza complementare anche tra due organi.
Ogni organo e ogni funzione della psiche sono indispensabili per la nostra sopravvivenza e il loro buon funzionamento permette di condurre una vita sana e felice. Amore e odio, memoria e oblio, piacere e dolore, emozione e calma, associazione e dissociazione, sono tutti aspetti essenziali per noi. La loro espressione armonica è salute. Il loro malfunzionamento è malattia.

Samantha Fumagalli e Flavio Gandini

L’anima svelata, edizione 2016

Parlare con gli animali


Se parli con gli animali, loro parleranno con te e vi conoscerete.
Se non parli con loro, non potrai conoscerli.
E ciò che non si conosce fa paura.
Quando qualcosa fa paura, l’uomo la distrugge.
Anche quando è dentro di sé.

Per chi volesse cogliere l’OCCASIONE, Amazon ha messo in promozione l’ebook
CONOSCI IL TUO ANIMALE TOTEM
a € 0,99!

Conoscere il proprio Animale Totem è un viaggio affascinante che riconnette alla propria energia primordiale.
È un atto magico, indimenticabile, illuminante!

Non solo Guerrieri…

Se avverti il peso di giornate che si susseguono in una lotta estenuante, forse hai bisogno di riscoprire il senso autentico del Guerriero è racchiuso nel tuo cuore. Quel Guerriero che ama la vita e l’avventura, che non è contro tutto e tutti, ma ha il coraggio di combattere per la sua libertà e per ciò che ama.

Guerrieri stanchi di lottare
di Samantha Fumagalli

Disponibile in versione cartacea e in ebook su tutte le librerie online.
Amazon ebook
Amazon cartaceo

Nell’immaginario comune, il guerriero è un eroe valoroso che sconfigge i nemici, lotta per la libertà, difende il suo amore, combatte per i propri sogni e, come nelle favole, è sempre vincitore.
Ma nella realtà quotidiana, chi lotta non sempre vince e spesso chi ha successo combatte molto meno degli altri. Quando apriamo gli occhi su questa verità, anche per un solo istante, avvertiamo tutto il peso della lotta su noi e ci accorgiamo di essere stanchi di combattere.
Ma come fanno le persone di successo a vincere senza passare da una guerra all’altra?
Ecco, il punto è proprio questo: hanno smesso di lottare e hanno scelto il successo.
Cerchiamo, allora, di capire che cosa vuol dire scegliere una vita di successo al posto di una vita di lotta incessante.

Il testo è corredato da un percorso psico-alchemico di Dermoriflessologia e arricchito dagli inserti provocatori di Flavio Gandini.

Spiriti guida

Forze ancestrali ci accompagnano passo passo durante l’esistenza. Sono energie ataviche che ci supportano nelle giornate serene e nei momenti bui, ci aiutano quando conseguiamo un successo e quando vediamo dileguarsi un obiettivo, ci guidano nel silenzio e attraverso il caos, sono al nostro fianco se abbiamo bisogno di una presenza amica, ci stanno vicino per consigliarci, metterci in guardia, donarci i loro talenti.

Sono gli Animali Guida, entità astrali che riuniscono in sé le caratteristiche di tutti gli appartenenti a una specie e hanno funzioni di protezione, direzione e aiuto.

Ciascuno di noi è accompagnato da almeno uno di questi spiriti archetipali per tutta la vita, mentre altri si affiancano, per periodi più o meno lunghi, a seconda delle necessità.

Queste entità svolgono il loro compito indipendentemente dal fatto che ce ne rendiamo conto o meno, ma esserne coscienti permette di conoscersi meglio e di attingere consapevolmente alla loro saggezza.

Questi spiriti, inoltre, non si limitano a proteggerci e a guidarci, ma simboleggiano anche la nostra personalità, e osservandoli, comprendiamo meglio noi stessi.

Quelli che ci affiancano soltanto per un tratto di strada, oltre a donarci ciò di cui abbiamo più bisogno al momento opportuno, ci aiutano a capire in che stadio esistenziale ci troviamo, e approfondendo la loro conoscenza, impariamo a navigare con più sicurezza lungo il nostro tragitto evolutivo.

Tutti gli archetipi animali, che incontriamo sul nostro cammino, tentano di comunicare con noi per darci anticipazioni, segnalarci un periodo favorevole, sconsigliarci un’azione avventata, avvisarci di un nemico nascosto, portare alla nostra attenzione una preoccupazione inconscia o suggerirci possibili soluzioni per far fronte a un ostacolo.

Scoprire il proprio animale totem è un viaggio affascinante che riconnette alla propria energia primordiale. È un atto magico, indimenticabile, illuminante.

E nonostante la sua grandezza è un processo semplice, che implica soprattutto la volontà di voler vedere, perché l’animale guida è già vicino a noi.

Animale Totem, Guida e di Potere

Nel corso degli studi sugli animali archetipali sono state messe a punto alcune differenze in relazione alla terminologia usata. Così l’animale totem, l’animale guida e l’animale di potere non hanno il medesimo significato.

ANIMALE TOTEM: rappresenta le caratteristiche di una persona o di un gruppo e può essere scelto liberamente come simbolo per incarnare le qualità cui si ambisce o per le quali si prova affinità. Il totem non è visto propriamente come un’entità astrale, ma piuttosto come un’effigie, uno stemma. E i suoi poteri sono fonte di ispirazione per i valori, il comportamento e gli obbiettivi di crescita del singolo o dell’intero clan.

ANIMALE GUIDA: è uno spirito archetipale che riveste funzioni di direzione, protezione e aiuto nella vita di una persona. È un’entità astrale che accoglie in sé le caratteristiche di tutti gli appartenenti alla sua specie, quindi l’animale guida non sarà mai un’aquila bensì l’aquila, non un lupo ma il lupo. Ogni archetipo animale è uno spirito antico, dotato di un grande potere, e questo vale sia per il leone sia per la formica, sia per l’elefante sia per il topolino. A differenza del totem, l’animale guida non viene scelto deliberatamente, perché è lui a cercare il suo protetto. Anche se sarebbe più appropriato parlare di un incontro. Nonostante più persone possano condividere lo stesso animale guida, la funzione di quest’ultimo non sarà mai identica, perché esso propone a ciascuno le caratteristiche più adatte a favorire lo sviluppo e la crescita individuale.

ANIMALE DI POTERE: è la forza archetipale, legata alle caratteristiche dell’animale fisico, che porta doni e saggezza al suo protetto. La sfumatura più consistente che lo distingue dall’animale guida è che l’animale di potere può essere evocato quando si ha bisogno della sua forza e del suo aiuto. Ciò non esclude, comunque, che possa presentarsi spontaneamente quando si ha bisogno delle qualità di cui è dispensatore.

Per saperne di più:

CONOSCI IL TUO ANIMALE TOTEM
di SAMANTHA FUMAGALLI