Vieni a provare la Dermoriflessologia!

Rave Meditation – Festival olistico – III Edizione
4 e 5 NOVEMBRE 2017 a TERNI
Palatennistavolo – Via Aldo Ferri
Vieni a provare la Dermoriflessologia
con Sabina Proietti e Francesco Rosignoli
Nel corso del Festival potrai partecipare anche a una conferenza sulla Dermoriflessologia.
Contatti: http://www.ravemeditation.com/
terniravemeditation@gmail.com

Il più grande evento dedicato al ben-essere di corpo, mente e spirito ospitato dal Palatennistavolo di Terni.
Decine di operatori olistici, artigiani ed esperti del benessere ti aspettano per il più grande evento olistico mai visto in Umbria, alla sua terza edizione!

Questa nuova edizione prevederà due giornate, un weekend con nuovi spazi espositivi, riorganizzati per ospitare maggiori iniziative, laboratori e conferenze.

Imparare a volersi bene

Ciao a tutti,
voglio condividere con voi questa esperienza con la Dermoriflessologia, nel caso fosse d’ispirazione o d’aiuto per qualcuno.
Un mio cliente di 45 anni, diabetico dall’età di 14 anni e con molte conseguenti complicazioni fisiche, mi ha chiesto se potevo aiutarlo a gestire meglio la sua difficile situazione. Insieme abbiamo deciso di affrontare il problema con la Dermoriflessologia che, lavorando a livello animico, poteva avere ripercussioni positive su tutta la sua persona.
Ha iniziato le sedute a marzo 2017 con questi parametri di cura:
– da 12 a 18 unità d’insulina rapida 3 volte al dì,
– 17 unità d’insulina lenta 1 volta al dì,
– valori glicemici da 46 a 349.
Ad agosto i parametri erano:
– da 10 a 15 unità d’insulina rapida 2/3 volte al dì,
– da 16 a 17 unità d’insulina lenta,
– valori glicemici molto più stabili 110/150, con alcune rilevazioni da 75, quando fa attività fisica e tiene l’alimentazione sotto controllo, e con rari picchi di 249 (valore massimo) nel caso di “schifezze alimentari” molto importanti.
In contemporanea alla Dermoriflessologia ha fatto anche trattamenti shiatsu e sedute di radiestesia.
Il suo atteggiamento mentale è molto cambiato. Mentre nella prima seduta mi aveva detto “Per me tra piacere e dolore non c’è differenza”, ora si prende cura di sé e si vuole più bene e anche il rapporto con il cibo è migliorato.
Da marzo a giugno ho fatto solo riequilibri ogni 15 giorni, da luglio ho trattato la Placca dell’Istinto di Conservazione ogni 15 giorni sino a metà agosto.
Attualmente, fa una seduta ogni 3 settimane e sta conservando i risultati ottenuti.
Sta meglio fisicamente ed emotivamente ed è soddisfatto.

Paola – Dermoriflessologa

Parole e incantesimi


«Le parole erano originariamente incantesimi, e la parola ha conservato ancora oggi molto del suo antico potere magico. Con le parole un uomo può rendere felice un altro o spingerlo alla disperazione, con le parole l’insegnante trasmette il suo sapere agli studenti, con le parole l’oratore trascina l’uditorio con sé e ne determina i giudizi e le decisioni. Le parole suscitano affetti e sono il mezzo generale con cui gli uomini si influenzano reciprocamente.»
Sigmund Freud

Pelle e cervello, gemelli alla nascita


La pelle e il sistema nervoso, nell’embrione, originano entrambi dall’ectoderma, ovvero da cellule madri identiche.

Pelle e cervello sono dunque strettamente collegati e da ciò è facile dedurre l’enorme importanza che la pelle e il tatto rivestono non soltanto per la nostra componente biologica, ma anche per quella psicologica ed emotiva.

Il senso associato alla pelle, il tatto, è il primo a manifestarsi fin dalle fasi più precoci dello sviluppo prenatale. Inoltre, avendo il medesimo substrato biologico, la pelle e il sistema nervoso mantengono profondi rapporti di interconnessione anche dopo la nascita. È proprio attraverso le stimolazioni tattili che i bambini acquisiscono la percezione della propria identità corporea, base per la costituzione di una personalità autonoma e per un sano sviluppo fisico, emotivo e comportamentale.

La pelle manda continuamente messaggi alla corteccia cerebrale e questa massa di informazioni gioca un ruolo fondamentale nel concetto che abbiamo di noi stessi e nella capacità di essere ciò che siamo.

Se vuoi saperne di più, abbiamo deciso di offrirti un’occasione imperdibile: l’ebook Se la pelle potesse scegliere sarà in promozione da venerdì 15 a venerdì 23 settembre a € 0,99 (al posto di € 3,99).

 

Link per l’acquisto:
Amazon
Google
Il Giardino dei Libri

… e tutti gli store online

Dermoriflessologia dell’Archetipo

L’Accademia di Dermoriflessologia sta specializzando e qualificando 8 Dermoriflessologi per la conduzione del percorso di gruppo Il Viaggio dell’Eroe.

Questo Percorso di Dermoriflessologia è strutturato su 8 incontri, uno per ogni Archetipo:
l’Eroe Innocente
l’Eroe Orfano
l’Eroe Guerriero
l’Eroe Amante
l’Eroe Cercatore
l’Eroe Saggio
l’Eroe Folle
l’Eroe Alchimista

Ad ogni incontro, si attiva la Placca cutanea che mette in relazione con un Archetipo e si procede a una meditazione/visualizzazione profonda per portare alla luce il potenziale eroico.
Tra un incontro e l’altro si svolgono semplici compiti per i quali sono previsti il confronto e l’esame dei contenuti emersi alla coscienza.

Il viaggio è una chiamata ai misteri dello spirito, comporta prove, ma anche grandi ricompense.

La Dermoriflessologia dell’Archetipo prevede un approccio alla vita che attribuisce il massimo valore allo sviluppo della psiche individuale al fine di fare emergere l’identità autentica e dar voce al proprio insostituibile spirito.

Ognuno compie un viaggio. La vita è il viaggio. Nell’arco di questo percorso, incarniamo diverse personalità eroiche. Nasciamo Innocenti, attraversiamo la fase dell’Orfano, combattiamo da Guerrieri, diventiamo Amanti, in qualità di Cercatori scopriamo nuove terre, poi la conoscenza risveglia in noi il Saggio, finché il desiderio di spontaneità ci porta al Folle. E, alla fine del percorso, si può accedere all’Alchimista.

Il cammino dell’Eroe non è una strada dritta, ma una spirale che procede attraverso manifestazioni archetipali a diversi livelli di profondità, di ampiezza e di altezza.

La questione non è arrivare da qualche parte, ma espandersi per nutrire il nostro spirito e acquisire spessore e sostanza.
Il Folle, alla fine, si fonde con l’Innocente, ma su un’ottava superiore.
Si torna al punto di partenza, ma più consapevoli e capaci di fare scelte più libere.
I primi giri lungo la spirale sono faticosi, ma via via che si procede, le lezioni di ciascun archetipo diventano parte di noi e l’esperienza ci arricchisce, rendendoci più forti e completi.
Gli Archetipi ci aiutano e guidano lungo la via.

Il Dermoriflessologo ti accompagna in questo viaggio, per aiutarti a migliorare il rapporto con te stesso e con il mondo, e facilitare la valorizzazione dei tuoi talenti e l’individuazione del tuo vero Sé.

Dermoriflessologi qualificati (in ordine alfabetico):
Andrea Casaccio
Andrea Manca
Eleonora Ferrari
Gianni Pecere
Ilaria Morengo
Morena Pertile
Stefano Botti
Svaldo Morengo

Per maggiori informazioni, scrivere a info@dermoriflessologia.it

Archetipi in divenire

Innocente, Orfano, Guerriero, Amante, Cercatore, Saggio, Folle, Mago…
Non succede quasi mai di lasciarsi completamente alle spalle un archetipo per marciare verso quello successivo.
Di solito, continuiamo ad affinare gli insegnamenti relativi a ogni stadio man mano che accumuliamo esperienze.
E i livelli più profondi di comprensione rispetto a ciascun archetipo dipendono dall’intensificarsi del nostro apprendimento negli altri.